Quantcast

Leno, minacciati con pistole e coltelli per l‘auto

Due giovani venerdì sera stavano tornando a casa quando si sono imbattuti in una banda. Usata la loro vettura per tentare colpo al bancomat di Pralboino.

Più informazioni su

(red.) E’ inquietante quanto avvenuto nella notte tra venerdì 16 e sabato 17 novembre scorsi nella bassa bresciana. Tutto era partito intorno alle 2 quando una banda di malviventi intenzionata a compiere un colpo ai danni di uno sportello bancomat stava raggiungendo il paese di Pralboino per entrare in azione. A un certo punto il loro Suv si è visto bucare una gomma e quindi i componenti sono dovuti scendere per risolvere il problema. La loro “fortuna” ha voluto che in quel momento sulla strada tra Leno e Ghedi arrivasse una Volvo con a bordo due giovani che stavano per tornare a casa. Vedendo quelle persone in mezzo alla strada e che indossavano un passamontagna, i due a bordo hanno compreso di essere finiti nel mirino di criminali e sono stati fatti scendere.

Tra l’altro, sotto le minacce di pistole e coltelli estratti dal gruppo malavitoso. Portando via anche i portafogli e cellulari dei due giovani, la banda è salita sull’auto. E la sensazione è che l’episodio sia collegato proprio alla tentata rapina ai danni della filiale della Banca Popolare di Cremona a Pralboino. Qui, infatti, il gruppo ha cercato di compiere il blitz, ma alcuni di loro chiamati a fare da palo li avevano avvisati per l’arrivo dei carabinieri. Subito dopo era partito anche un inseguimento per circa 40 chilometri fino a Desenzano del Garda dove la banda si era volatilizzata facendo perdere le tracce. I militari non hanno ancora trovato la Volvo, ma stanno indagando in questo senso per risalire alla banda.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.