Quantcast

Iuschra, nuove indagini dopo quattro mesi

Era il 19 luglio quando la 12enne bengalese autistica si era allontanata dagli amici a Serle e facendo perdere le tracce. Padre denuncia associazione.

(red.) Lunedì 19 novembre saranno passati quattro mesi dalla misteriosa scomparsa della 12enne bengalese Iuschra Gazi. La ragazzina affetta da autismo era con altri coetanei il 19 luglio sull’altopiano di Cariadeghe a Serle, nel bresciano, durante una gita organizzata dalla Fobap, la fondazione che si occupa di disabili psichici. Ma quella mattina la giovanissima si era allontanata e di lei non erano più state trovate tracce. Anche attualmente la situazione è avvolta dal mistero, visto che in quattro mesi non è stata trovata alcuna traccia della 12enne. La novità emersa nelle ore precedenti a sabato 17 novembre e di cui dà notizia il Giornale di Brescia, è che sono in programma dalla prossima settimana nuovi accertamenti da parte di chi indaga.

Ma non si hanno altri elementi specifici, se non che siano collegati all’inchiesta aperta dal giorno della scomparsa per lesioni colpose a carico di ignoti. A capo dell’indagine ci sono i magistrati Antonio Bassolino e Donato Greco. Nel frattempo, come riporta lo stesso quotidiano, il padre di Iuschra, da sempre interessato come è ovvio che sia all’indagine sulla scomparsa, ha annunciato di aver denunciato la Fobap. Nel mirino non c’è la fondazione in generale, ma gli operatori che il sodalizio ha scelto di mandare in gita e la loro presunta responsabilità quel 19 luglio. E mentre il lavoro degli inquirenti va avanti, è annunciata una fiaccolata per il prossimo sabato 24 novembre nel centro di Brescia con le associazioni Fabi delle famiglie bresciane per l’immigrazione e Penelope che raccoglie i familiari delle persone scomparse.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.