Quantcast

Darfo, evade per tre volte in pochi giorni: arresto

Un 52enne era stato fermato dopo il furto di un'auto all'Adamello. Più volte controllato, ma non c'era in casa. Per lui ancora manette e altri domiciliari.

(red.) Nell’ambito di una serie di controlli svolti in tutta la provincia di Brescia, in Valcamonica i carabinieri hanno intercettato un 52enne di Artogne che per l’ennesima volta aveva evaso i domiciliari ai quali era stato costretto. Si trovava recluso in quella condizioni dall’aprile del 2017 per aver rubato un’auto a Darfo Boario Terme. I carabinieri lo avevano arrestato in flagrante nel parcheggio del centro commerciale Adamello. E ora stava scontando la misura cautelare nella casa dell’anziana madre. Alle spalle aveva numerosi furti consumati negli ultimi anni e ha ancora violato le disposizioni del giudice che gli aveva imposto di non allontanarsi senza autorizzazione.

L’uomo negli ultimi due giorni era evaso in almeno tre occasioni e tutte e tre le volte era stato rintracciato e arrestato dai militari che non l’avevano trovato a casa. L’ultimo arresto è stato eseguito ieri notte, tra mercoledì 7 e giovedì 8 novembre, dopo che la pattuglia lo ha fermato mentre stava discutendo in strada con un altro pregiudicato del posto. Ieri mattina, giovedì, il giudice del tribunale di Brescia ha convalidato l’ennesimo arresto disponendo ancora i domiciliari. Ma non è escluso che la misura si aggravi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.