Scritte in stazione contro la ex, denunciato

A Brescia e Verona Porta Nuova un ferroviere aveva postato il nome della ex e il cellulare invitando altri per fare sesso. Ma lei l'aveva poi scoperto.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore precedenti a giovedì 8 novembre un addetto ferroviere è comparso in tribunale dopo quanto aveva commesso nel 2014. In pratica, si era legato a una collega in una relazione extra coniugale che però era terminata. E l’uomo, non riuscendo a ricomporre il rapporto, aveva scritto delle frasi offensive contro la ex sui muri della stazione di Brescia e di Verona Porta Nuova.

Aveva scritto il nome della donna e il numero telefonico come invito a chi avesse voluto avere un’avventura con lei. Di fatto, attribuendole un aggettivo da donna di facili costumi.  Di conseguenza la vittima aveva presentato quattro denunce per gli atti persecutori e intimidatori e portando l’ex alla sbarra.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.