Quantcast

Pusher di marijuana preso al Villaggio Sereno

I carabinieri lo hanno tenuto sott'occhio e, dopo averlo incrociato per strada, hanno fatto una perquisizione nella sua abitazione.

(red.) Nei giorni scorsi i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brescia hanno tratto in arresto un pusher 45enne italiano, operante in zona “Villaggio Sereno”, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti perché sorpreso a detenere presso la propria abitazione più di 7 etti di marijuana e materiale per il confezionamento.

I militari, ai quali era giunta anche una segnalazione da parte dei residenti, in abiti civili, hanno monitorato gli spostamenti del soggetto, nullafacente, e hanno avuto modo di accertare che lo stesso entrasse ed uscisse troppo frequentemente da casa per assentarsi solo pochi minuti. Avendo fondato motivo di ritenere che il narcotico fosse occultato proprio nella sua abitazione, i Carabinieri hanno proceduto a bloccarlo mentre si trovava per strada e a sottoporre a perquisizione sia la sua persona che l’appartamento dal quale era stato visto uscire.
N
onostante il pusher non occultasse stupefacente sulla sua persona, il controllo in casa ha dato esito positivo in quanto, in un mobile del salotto, confezionati con del cellophane, sono stati trovati ben 750 grammi di marijuana, due bilancini di precisione al millesimo di grammo e altro materiale per il confezionamento. Sono stati sequestrati inoltre 1.550 € rinvenuti in una scatola metallica e suddivisi in banconote di piccolo taglio, poiché ritenuti provento dell’attività delittuosa.

Il pusher, subito dichiarato in arresto, espletate le formalità di rito, è stato ristretto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa di essere giudicato mediante rito direttissimo il giorno dopo. Il rito si è concluso con la convalida dell’arresto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.