Quantcast

Provaglio d‘Iseo, dà fuoco alle auto: arrestato

Un 39enne italiano in manette sabato notte. Ha anche minacciato di morte i carabinieri che lo fermavano. Deve rispondere dei vari attacchi incendiari.

(red.) Nella notte di sabato scorso 29 settembre i carabinieri bresciani della stazione di Iseo hanno arrestato un piromane che si “divertiva” a dare fuoco alle auto parcheggiate a Provaglio d’Iseo. In effetti i militari erano impegnati in questo genere di controlli dopo aver ricevuto nel corso del mese di settembre alcune denunce per vetture andate a fuoco. E sabato erano sul posto quando, in via Milani, hanno visto una persona che si allontanava dopo aver dato alle fiamme un camper in sosta. A quel punto i militari si sono prima occupati di far spegnere l’incendio, poi hanno raggiunto il piromane nella sua casa.

L’incendiario, tra l’altro, usava dei veri e propri inneschi per scatenare il fuoco. Così in manette è finito un 39enne italiano, residente in zona e pluripregiudicato, che aveva già l’obbligo di firma in caserma. Ora per lui si aggiungono le accuse di incendio di autovetture e resistenza a pubblico ufficiale. Infatti, nel momento in cui è stato beccato ha lanciato minacce di morte ai militari e non volendo andare in caserma. Con l’arresto convalidato dall’autorità giudiziaria, è stato portato nel carcere di Canton Mombello a Brescia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.