Pontoglio, si lancia dal palazzo e nel fiume: salvato

Un 27enne affetto da disturbi mentali, soccorso da due passanti, si è scagliato anche contro un'auto parcheggiata. E' stato portato all'ospedale di Iseo.

Più informazioni su

(red.) Martedì 24 luglio a mezzogiorno si sono vissuti alcuni momenti di paura in via Cividate a Pontoglio, nel bresciano, per un 27enne che si è lanciato in acqua. Sembra che si fosse svegliato male, tanto da gettarsi dal secondo piano del palazzo dove abita. Subito dopo ha poi raggiunto il fiume Oglio nel quale si è calato. Di fronte a quella scena, un uomo e una donna hanno cercato di salvarlo riportandolo sulla strada.

Ma la furia è proseguita scagliandosi contro un’auto parcheggiata. Tutto questo ha reso necessario allertare i soccorsi al 112, numero unico di emergenza, facendo arrivare i carabinieri della compagnia di Chiari, l’automedica e un’ambulanza della Croce Rossa. Il giovane è stato quindi tranquillizzato e condotto nel reparto della Sanità mentale dell’ospedale di Iseo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.