Quantcast

Serle, volontari e operatori sulle tracce di Iuschra

La ragazza di 12 anni, autistica, è scomparsa nella giornata di giovedì. Oltre 130 persone impegnate nelle ricerche. In campo anche le associazioni.

Più informazioni su

    (red.) Stanno battendo l’Altopiano di Cariadeghe i soccorritori impegnati da giovedì 19 luglio nelle ricerche di una ragazzina autistica di 12 anni, di nome Iuschra Zannatul Gazi.

    Più di 130 persone, tra Carabinieri, Vigili del fuoco, Protezione civile e CNSAS – Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, oltre al sindaco di Serle e a tutte le associazioni locali di volontariato, agiscono su un’area molto estesa, caratterizzata dalla presenza di terreno carsico e bosco molto fitto. Dall’alto gli elicotteri sorvolano la zona e ci si sta avvalendo anche dell’aiuto di un drone. Sono attive le unità cinofile, anche con i cani molecolari, mentre gli speleologi stanno controllando grotte e anfratti. 

    Chiunque avvisti la ragazzina non si deve avvicinare in modo brusco e nemmeno toccarla: porgetele l’avambraccio e restate fermi, in modo che possa sentirsi sicura e avvicinarsi da sola. Chiamare immediatamente il numero 112.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.