Quantcast

Rissa via Corfù, Polizia denuncia altre due persone

Sono due pakistani con precedenti per droga. Anche loro, con gli altri tre già deferiti e altri da identificare, avrebbero partecipato a quegli scontri.

(red.) Nella giornata di venerdì 6 luglio sono arrivate altre due denunce a piede libero con l’accusa per rissa aggravata nei confronti di altrettante persone che nella tarda serata di mercoledì 4 sono state coinvolte nel caos di via Corfù a Brescia Due, alla periferia della città. Come per gli altri tre che erano già stati deferiti nella giornata successiva ai fatti, anche questi due sono di origine pakistana e avrebbero precedenti per spaccio di droga. Una condizione giuridica che ha orientato sempre di più la Squadra Mobile di Brescia a ritenere che la rissa sia avvenuta per questioni di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel frattempo le indagini da parte delle forze dell’ordine stanno andando avanti per identificare tutti i partecipanti a quella maxi rissa, compreso l’autista che a bordo di una vettura bianca immortalata da varie telecamere si nota mentre investe due persone per poi sfuggire al linciaggio e darsi alla fuga. Gli operatori stanno raccogliendo i video amatoriali realizzati dai residenti con i cellulari e le immagini riprese dalle telecamere attive sul posto per avere una panoramica completa di quanto è accaduto. E’ probabile che arriveranno altre denunce.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.