Spaccio in Valsabbia, due giovani in comunità

I due, neo 18enne e un minorenne, tra il 2017 e i primi mesi del 2018 avrebbero condotto almeno 150 episodi di vendita di hashish e marijuana ai ragazzini.

Più informazioni su

(red.) Gli agenti bresciani della Polizia Locale della Valsabbia hanno concluso una lunga attività d’indagine durata per mesi e che ha portato il tribunale dei minori di Brescia ad arrestare due giovani, ora finiti in comunità. Le forze dell’ordine, attraverso il personale in borghese e una serie di controlli tra oratori, scuole e parchi, oltre a perquisizioni e sequestri nelle abitazioni, hanno scoperto e stroncato un vasto giro di sostanze stupefacenti.

Gli episodi di vendita di droga sarebbero avvenuti tra il 2017 e i primi mesi del 2018 con scambi di hashish e marijuana, ma anche di Lsd. I due giovanissimi – uno ha appena compiuto 18 anni e l’altro è minorenne – residenti in Valsabbia e finiti in comunità avrebbero gestito un giro che coinvolgeva quindici minori (tutti segnalati come consumatori alla prefettura di Brescia) e sono stati registrati almeno 150 episodi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.