Quantcast

Padenghe, coppia di “topi“ d‘auto fermata dai Cc

Due giovani sinti, l'uno di Desenzano e l'altra di Monza, sono stati beccati nel parcheggio di via Marconi dopo aver infranto il finestrino di una vettura.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore precedenti a venerdì 20 aprile una pattuglia dei carabinieri bresciani della stazione di Manerba hanno arrestato a Padenghe una coppia di etnia sinti che vagava tra le auto parcheggiate con l’intento di derubare quello che trovava all’interno. A finire in manette in flagrante sono stati un 29enne di Desenzano e una 23enne residente a Monza.

I militari stavano controllando il parcheggio di via Marconi quando si sono imbattuti nella coppia che aveva appena infranto il finestrino di una vettura in sosta. Così erano riusciti a rubare uno zaino e un giubbotto. Le forze dell’ordine si sono poi occupate di perquisire l’auto dei malviventi trovando arnesi da scasso e un telecomando che veniva usato per sbloccare l’apertura centralizzata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.