Brescia, ubriaco al carro attrezzi: via patente

L'uomo si era rifiutato di fornire alla Polizia le generalità dei ragazzi che stava assistendo dopo un incidente stradale. Poi si venuti a capo del motivo.

Più informazioni su

(red.) Nei mesi precedenti a marzo, ma con conseguenze che si ripercuotono sull’attualità, il conducente di un carro attrezzi è finito nei guai mentre svolgeva il proprio servizio a Brescia. Nella zona a sud della città, di notte, una pattuglia di Polizia che si trovava sul posto per il consueto lavoro sulle strade, si è imbattuta in un’auto che era rimasta parcheggiata lungo un lato della strada e con al fianco due ragazzi dopo essere rimasti coinvolti in un incidente.

Di fronte al fatto che nessuno dei due volesse dire chi stava guidando il veicolo, gli agenti contavano nell’aiuto dell’addetto al carro attrezzi. Ma gli stessi operatori si sono trovati spiazzati dal rifiuto dell’addetto di fornire informazioni e così lo hanno sottoposto al test dell’alcol. In effetti, l’uomo aveva un tasso di 1,40, quindi oltre il limite di 0,5. Per lui è scattato il ritiro della patente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.