Canton Mombello, detenuto picchia un medico

Prima di lunedì 19 un carcerato nordafricano ha insultato un operatore sanitario e cercato di colpirlo con una sedia. Intervento tempestivo della Polizia.

(red.) Il carcere Canton Mombello di Brescia torna al centro delle cronache ancora per la situazione caotica che si vive all’interno tra detenuti e agenti di polizia penitenziaria, anche a causa del sovraffollamento. Nei giorni precedenti a lunedì 19 febbraio, infatti, un medico dell’istituto di pena è stato aggredito all’improvviso da un detenuto nordafricano.

Quest’ultimo ha tentato di colpire l’addetto sanitario con una sedia e solo la Polizia penitenziaria intervenuta ha evitato guai peggiori. Proprio il carcerato, prima di scagliarsi contro l’operatore sanitario, lo aveva minacciato coinvolgendo anche la famiglia della vittima. Di fronte all’episodio, il detenuto rischia di prolungare la sua permanenza a Canton Mombello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.