Droga nel padovano, fermata una bresciana

Una 23enne da Carpenedolo aveva raggiunto il fidanzato coetaneo a Castelfranco Veneto per aiutarlo nello spaccio. Si rifornivano dalla loro cassaforte.

(red.) In provincia di Padova sono scattate le manette per una coppia di fidanzati 23enni dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti soprattutto tra i più giovani della movida notturna. La ragazza, bresciana di Carpenedolo, era andata a vivere dal compagno in Veneto proprio per aiutarlo nell’attività illecita. Ma sui loro passi si erano mossi i carabinieri operativi per un’indagine su Castelfranco Veneto, spesso teatro degli episodi di vendita di droga.

Proprio qui, pedinati, domenica 4 febbraio sono stati fermati mentre davano della ketamina – droga sintetica – ad alcuni ragazzi che stavano andando in discoteca. Dopo le manette, si è proceduto con la perquisizione della casa della coppia, in particolare della cassaforte. Ma all’interno non c’erano soldi o gioielli, bensì 30 dosi di ketamina, 5 grammi di cocaina e due pacchetti da 13 grammi di hashish.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.