Quantcast

Incendio mezzi San Felice, titolari: “Mai minacciati“

300 mila euro di danni tra tre camion distrutti e un furgone danneggiato per la Trans Logistic. Quasi certamente il rogo di giovedì notte è stato doloso.

Più informazioni su

(red.) Tre camion distrutti, un furgone danneggiato e circa 300 mila euro di danni. E’ il bilancio più preciso dell’incendio che giovedì notte 1 febbraio ha colpito la Logistic Trans nella zona artigianale di Santigaro, a San Felice del Benaco, nel bresciano. Sono gli stessi titolari a dar conto delle conseguenze di quanto avvenuto, pur continuando l’attività di lavoro. I carabinieri di Salò stanno continuando le indagini e pare quasi certo che si sia trattato di un rogo doloso.

Infatti, i tre camion che hanno preso fuoco sono a diversa distanza tra loro, quindi è improbabile che si sia trattato di un fenomeno di combustione. Tuttavia, gli stessi proprietari, che hanno aperto l’attività produttiva nel 1996 dedicandosi al trasporto di mezzi nautici, servizi eccezionali e di merci pericolose, non capiscono chi potrebbe averli colpiti. Anche perché, come dicono, non hanno mai avuto una minaccia e sono in buoni rapporti con tutti. E per fortuna quella notte diversi altri mezzi erano fuori dal piazzale, altrimenti il danno sarebbe stato maggiore. E in realtà un incendio per colpire il settore nautico era già avvenuto nelle vicinanze, a una rimessa di Campagnola di Manerba del Garda, poi scoperto essere doloso. Tanto che l’attività era stata dismessa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.