Quantcast

Valcamonica, cinque rimasti feriti sulle piste da sci

Tra Montecampione e il Tonale è stato un lunedì complicato. Uno dei casi più gravi ha colpito 16enne bergamasco caduto in snowboard e perdendo conoscenza.

Più informazioni su

(red.) Quella di lunedì 29 gennaio è stata una giornata di infortuni e incidenti sulle piste da sci dell’alta Valcamonica, nel bresciano. Intorno a mezzogiorno al comprensorio di Montecampione, un 16enne bergamasco stava scendendo sulla pista in snowboard quando, vicino all’arrivo, ha perso il controllo ed è finito a terra perdendo anche conoscenza.

Per lui sono arrivati gli agenti della Polizia di Stato di assistenza in montagna e i soccorsi che lo hanno poi fatto condurre in elicottero all’ospedale Civile di Brescia per un trauma cranico. Nel primo pomeriggio è toccato a una 40enne bresciana colpita da un altro sciatore, anche lui trasportato a Brescia, mentre la donna ha riportato la lussazione di una spalla e la frattura dell’omero. A Temù, invece, è stato un bambino di 10 anni a cadere in pista e subendo dei traumi tali da farlo portare all’ospedale di Edolo. Dove è arrivato anche un altro 48enne scivolato al Tonale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.