Quantcast

San Polo, scappa dopo taglio alberi nel parco

Martedì mattina residenti hanno sentito dei rumori: era un uomo che con una motosega stava danneggiando due piante nell'area verde di via Palladio in paese.

(red.) Ha dell’incredibile e del misterioso quanto accaduto martedì mattina 14 novembre, intorno alle 8,20, nel parco di via Palladio a San Polo, quartiere a sud di Brescia. Un individuo con il volto nascosto da un passamontagna ha raggiunto la zona a bordo di un pickup e con la presenza di un complice rimasto poi a bordo del veicolo. Il primo è sceso dal mezzo e ha raggiunto l’area verde armato di motosega iniziando a tagliare gli alberi piantati. Ad essere finiti nel mirino sono stati due fusti presenti sul posto da vent’anni. Uno di questi è crollato, mentre l’altro è rimasto danneggiato, ma compromesso.

A far demordere il malvivente, infatti, sono state le grida dei residenti nel momento in cui hanno prima sentito il rumore strano legato alla motosega e poi il tonfo dovuto alla caduta di una pianta. In seguito l’individuo è riuscito a scappare a bordo del pickup lasciando lo scempio nel parco. A incutere ancora più sdegno il fatto che proprio in questi giorni si sta preparando la Giornata dell’albero nel quartiere. Tanto che i residenti ora chiedono all’assessore all’Ambiente di Brescia Gianluigi Fondra di piantare due alberi per sostituire quelli danneggiati. E non sarebbe la prima volta che succedono fatti del genere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.