Escursionisti recuperati sul Pizzo Camino

Quattro persone rischiavano sull'altura di media valle. Il Cnsas è andato a recuperarli. Un escursionista aveva problemi di tipo sanitario. Pericolo scampato.

(red.) Intervento nella zona del Pizzo Camino, la notte compresa tra sabato 14 e domenica 15 ottobre, nel territorio del comune di Borno. Alle 22, la Centrale operativa ha ricevuto la chiamata per un gruppo di quattro persone, che non erano rientrate dall’escursione. Partiti per compiere un itinerario che comprendeva le creste tra il Pizzo Camino e Cima Moren, hanno però ritardato oltre il previsto. Attivati i soccorsi, sono partiti subito una decina di tecnici della V Delegazione Bresciana, Stazione di Breno.

Da Brescia è decollato l’elicottero abilitato per il volo notturno per un sorvolo, con a bordo il tecnico del CNSAS. Poco dopo il gruppo è stato individuato: una persona aveva problemi di carattere sanitario. L’elisoccorso è rientrato alla base di Esine e poi a Brescia. Gli escursionisti sono stati accompagnati fino all’abitato di Borno con i mezzi fuoristrada del Soccorso alpino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.