Quantcast

Brescia, trans molesta 13enne e picchia madre

Un 49enne domenica è finito al comando della polizia locale dopo essere stato fermato in quegli atteggiamenti violenti. Era ubriaco, è anche clandestino.

Più informazioni su

(red.) Da domenica pomeriggio 1 ottobre un transessuale brasiliano è in stato di fermo al comando della polizia locale, in via Donegani a Brescia, dopo aver molestato una ragazza e poi aggredito la madre. E’ successo intorno alle 15 in via San Faustino, in centro, quando il brasiliano ubriaco avrebbe cercato di abbracciare una 13enne. Quindi la madre di 55 anni avrebbe consigliato alla figlia di rifugiarsi in un bar.

Peccato che sia stata raggiunta anche lì dallo stesso transessuale. In seguito, quando la madre ha cercato di difenderla ha rimediato un pugno al volto dallo stesso uomo. Le due donne sono state poi portate in ospedale, mentre il transessuale, che è anche clandestino, è accusato di ubriachezza molesta e lesioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.