Inciviltà: la Prada di Nave discarica a cielo aperto

La zona verde del paese vittima di scarichi notturni di rifiuti. Elettrodomestici, scarti edili e molto altro. La Prada è una discarica abusiva e per bonificarla pagano tutti.

Più informazioni su

(red.) Ancora un altro caso di inciviltà ai danni dei cittadini. Per l’ennesima volta, il disprezzo dell’ambiente dà bella prova di sé. Fatti come questi succedono dovunque, ma stavolta siamo a Nave, in provincia di Brescia.

Nella zona della Prada, un’area verde isolata dal paese, la Polizia locale trova frequentemente montagne di rifiuti, comparse dal giorno alla notte, lasciati lì da chissà chi.

“Fortunatamente non ci è mai capitato di trovare rifiuti tossici” spiega il comandante Franco Danesi, intervistato dal GdB.

Tuttavia, il fenomeno, che pure è una costante più che un caso isolato, torna a far parlar di sé ogni volta che dei cittadini segnalano la presenza di materiali edili, elettrodomestici o addirittura motorini fatti a pezzi.

Tutti scarti che devono essere raccolto dagli addetti comunali, pagati quindi da tutti, mentre la posizione isolata della Prada non permette di cogliere i colpevoli in flagranza di reato. Intanto, l’ambiente, come tutti i cittadini onesti, continua a rimetterci.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.