Quantcast

Cazzago, auto del parroco nel mirino dei vandali

Il 20 luglio don Andrea Ferrari si è trovato la vettura con graffi e insulti incisi. Era già successo a febbraio e a maggio. Ha denunciato ai carabinieri.

Più informazioni su

(red.) A Bornato, frazione bresciana di Cazzago San Martino, il parroco don Andrea Ferrari è finito nel mirino dei vandali. Ne dà notizia il Giornale di Brescia. Giovedì 20 luglio, infatti, nel parcheggio del cimitero della località ha trovato graffi e scritte ingiuriose realizzate con cacciaviti o chiavi lungo la sua auto, un’Alfa Mito grigia. Ma in realtà non è la prima volta che il sacerdote veniva preso di mira.

Era già successo a febbraio quando qualcuno aveva usato un arnese appuntito per realizzare una strisciata su una fiancata. Un episodio simile si era verificato anche a maggio e con le stesse modalità.

Di fronte all’ultimo caso in ordine di tempo, quello di luglio, il parroco ha compreso che uno o più vandali lo tenevano in scacco. Per questo motivo ha già presentato denuncia contro ignoti ai carabinieri che indagano su chi abbia commesso quei comportamenti. Intanto, il sacerdote ha ricevuto la solidarietà di tutto il paese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.