Boario, rapina prostituta conosciuta sul web

Un 26enne iseano aveva avuto contatti con la rumena in una chat di incontri. Invitato in casa, le ha rubato la borsetta. Poi arrestato dai carabinieri.

(red.) Nei giorni precedenti a mercoledì 19 luglio i carabinieri di Darfo Boario Terme sono stati impegnati in un intervento per arrestare un ladro violento nel bresciano. Tutto è partito nel momento in cui un 26enne di Iseo – il giovane poi fermato – aveva conosciuto una prostituta rumena su una chat di incontri. Attraverso il sistema virtuale l’aveva corteggiata e in qualche modo era riuscito a farsi dare un appuntamento proprio in casa della donna, a Boario.

Ma quando questa ha aperto la porta, si è trovata davanti un uomo alto, violento e aggressivo. Non a caso era già noto alle forze dell’ordine per rapina e aggressione. Quando il 26enne è riuscito ad entrare nell’abitazione della prostituta, ha iniziato a strattonarla e poi le ha rubato la borsetta che conteneva 300 euro in contanti e il cellulare.

Le grida della donna hanno attirato l’attenzione dei vicini di casa che poi in qualche modo sono riusciti a bloccare la fuga del 26enne dalla palazzina abitata e nel frattempo avevano chiamato i carabinieri. Una pattuglia presente a poca distanza ha raggiunto il posto e messo le manette al giovane iseano. La borsetta è poi stata restituita alla rumena.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.