Quantcast

Bagolino, ciclisti investiti e furgone “pirata“

Uno è finito sotto il mezzo e altri due in una scarpata. Il primo è stato poi soccorso in elicottero. Nessuna notizia del conducente che non si è fermato.

(red.) E’ stata più drammatica di quanto si pensava la vicenda che lunedì mattina 10 luglio ha portato a un investimento stradale a Bagolino, nel bresciano. Tutto è successo intorno alle 9,30 quando tre ragazzi, dai 16 ai 17 anni, si trovavano in bicicletta. Stavano pedalando in discesa dopo aver attraversato una parte del monte Gaver e davanti a loro hanno trovato un piccolo furgone dopo una curva molto stretta.

Uno di loro, un 17enne, non è riuscito a frenare in tempo ed è finito sotto il mezzo che lo precedeva. Gli altri due, invece, sono riusciti ad evitare il colpo, ma non di finire in una scarpata lungo la strada. Le condizioni peggiori le ha subite il giovane finito sotto il furgone, tanto da riportare numerose fratture. E’ stato soccorso in elicottero e portato in codice giallo all’ospedale Civile di Brescia.

Gli altri due, invece, sono stati condotti con le ambulanze a Gavardo. Ma il “giallo” riguarda il conducente del furgone che non si è fermato dopo l’incidente e ha proseguito la corsa. Le forze dell’ordine chiamate a ricostruire i rilievi hanno raccolto alcuni elementi della targa per identificare il conducente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.