Canton Mombello: aggredisce guardie con vetro e lamette

Un detenuto 30enne ha dato in escandescenza aaggredendo gli agenti di polizia penitenziaria. Poi ha ingoiato frammenti di neon. A stento è stato sedato e trasportato in ospedale.

Più informazioni su

(red.) Ore concitate nel carcere di Canton Mombello a Brescia. Nel tardo pomeriggio di giovedì 22 giugno un detenuto 30enne, solo per non essere stato autorizzato a telefonare al proprio avvocato, ha dato in escandescenza scagliandosi contro i poliziotti penitenziari di turno con lamette, cocci di vetro e polvere d’estintore.

L’individuo ha spaccato i monitor dell’Ufficio della Sorveglianza, si è autolesionato con le lamette procurandosi dei tagli, oltre ad aver ingerito le lamette e del vetro di neon precedentemente spaccato. Il personale in servizio, non con poca fatica, e con grandissimi rischi, ha contenuto le gesta del detenuto al fine di evitare che la situazione degenerasse ulteriormente. E’ stato sedato e trasportato in ospedale per le cure del caso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.