Quantcast

Lumezzane, senegalese trovato morto nel Gobbia

Il corpo senza vita del 50enne Ndour Modou è stato rinvenuto martedì mattina nel letto del torrente, in via Levante. Avviate le indagini per la morte.

Più informazioni su

(red.) E’ di Ndour Modou, venditore ambulante senegalese 50enne, il corpo senza vita trovato martedì mattina 25 aprile nel Gobbia, in via Levante, a Lumezzane, nel bresciano. Dell’uomo non si avevano notizie dalla notte del 15 aprile, vigilia di Pasqua, quando era misteriosamente sparito dalla casa di via Trieste. Nell’abitazione che condivideva con altri parenti da più di vent’anni, erano stati trovati i suoi effetti personali. C’erano il cellulare, il permesso di soggiorno, i documenti e il biglietto aereo con cui sarebbe dovuto partire, pochi giorni dopo la scomparsa, per una vacanza in Senegal dalla famiglia.

Dopo dieci giorni di ricerche e richieste di aiuto con il passaparola, martedì mattina l’uomo è stato trovato senza vita nel letto del fiume Gobbia a Sant’Apollonio. A trovarlo un uomo che nelle vicinanze possiede una casetta di montagna. Fino a lunedì sera sembra che non ci fosse nulla in quel punto, quindi il corpo sarebbe stato in quella zona solo da alcune ore. Forse spinto da un canale fognario dopo il temporale avvenuto la notte precedente. Ma in questo caso sarebbe da capire come sia finito dentro il torrente. Un’altra ipotesi potrebbe essere quella della morte violenta e quindi qualcuno potrebbe averlo portato sul posto.

Martedì mattina un vasto schieramento di forze dell’ordine e mezzi di soccorso ha raggiunto il luogo. Presenti i carabinieri di Lumezzane e Gardone Valtrompia, così come i vigili del fuoco e l’automedica. Sul posto sono poi arrivati il pm Francesco Carlo Milanesi e il medico legale per avviare le indagini. Poi sono giunti anche amici e parenti della vittima. La salma del senegalese è stata ricomposta all’ospedale Civile di Brescia per l’autopsia. L’uomo era molto conosciuto in paese in quanto venditore ambulante e per il suo fare gentile, mai invasivo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.