Quantcast

Ruba orologi cercando un lavoro, ora è allarme

Una donna con l'accento dell'est l'ha fatto di nuovo. Dopo piazzetta Legnano, anche ai danni di un imprenditore in via Cacciamali. Quindi sale l'allerta.

(red.) E’ successo di nuovo e a questo punto sta diventando un allarme. Una donna si sta aggirando per la città di Brescia fingendo di chiedere un posto di lavoro. Ma con questa scusa si avvicina fisicamente alle proprie vittime e ruba orologi. Uno di questi episodi era stato segnalato da piazzetta Legnano ai danni di un passante che aveva appena parcheggiato. Poi, avuto contatto con l’individua, si è ritrovato senza orologio. Stessa scena e identica dinamica si sono verificate nei giorni successivi in via Cacciamali e hanno colpito stavolta un imprenditore.

E’ stata la stessa vittima a raccontarlo alle forze dell’ordine denunciando il caso. L’uomo stava entrando in azienda quando le si è avvicinata una donna alta circa 1,60 metri, con accento dell’est e capelli castani. Gli ha chiesto un posto di lavoro, ma di fronte al “no” ha avuto un contatto fisico e la vittima ha allontanato la donna. Nell’entrare in ufficio, però, si è accorto di non avere più al polso l’orologio d’oro del valore di 15 mila euro. Così ha denunciato l’episodio alle forze dell’ordine. Dalle immagini riprese dalle telecamere in zona, tra l’altro, si nota un’auto che stava inseguendo in modo sospetto la vittima. Il timore è che possa colpire di nuovo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.