Quantcast

Accoltellato fuori dalla disco; confessa il 23enne

Il reo confesso dell'omicidio di Yaisy Andreas Bonilla ha ammesso le proprie responsabilità. Un video spiega la corretta dinamica della tragedia di domenica.

(red.) Ha confessato Anthony Aiello, il 23enne arrestato per l’accoltellamento mortale del 21enne di origine colobiana Yaisy Andreas Bonilla. La triste vicenda è avvenuta all’alba di domenica 2 aprile, all’esterno del locale Disco Volante di Brescia.

Il delitto sarebbe nato per futili motivi, molto probabilmente a causa di un apprezzamento del 23enne alla fidanzata di Bonilla. Secondo la ricostruzione della Procura e della Squadra Mobile, dopo un diverbio fra i due, il colombiano ha colpito con un pugno al volto il 23enne che, dopo essersi allontanato, è ritornato e ha sferrato una coltellata all’addome al colombiano.

Il 23enne, con alle spalle piccoli precedenti, ha trascorso la notte in ospedale piantonato a causa di una ferita al naso causata dal pugno ricevuto ed è stato trasferito in carcere. Un video raccolto da una telecamera di sorveglianza ha svelato l’esatta dinamica della violenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.