Darfo, droga in libri alla superiore Olivelli-Putelli

Lo hanno scoperto i carabinieri svolgendo altri controlli dopo quelli già avviati e che avevano portato a fermare tre ragazzi, di cui anche due minorenni.

(red.) Scambio di libri all’ingresso e all’interno della scuola superiore “Olivelli-Putelli” di Darfo Boario Terme, nel bresciano. Niente di strano tra studenti, se non il fatto di sapere cosa contenessero i volumi. Non solo pagine, ma anche sostanze stupefacenti. Lo hanno scoperto i carabinieri che nei giorni precedenti al 3 aprile hanno voluto fare altri controlli all’istituto scolastico.

Infatti, era già finito nel mirino una settimana prima quando vennero fermati due studenti minori e un 18enne di  Capodiponte considerato loro fornitore. Tra l’altro, l’istituto che conta 1.500 ragazzi tra l’alberghiero, geometri e ragioneria, è al centro di una vasta operazione di monitoraggio d’intesa tra l’associazione dei carabinieri, la dirigenza e i genitori. Ma anche in questo caso gli studenti sono riusciti a inventare un metodo con cui scambiare le sostanze.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.