Muore nove mesi dopo l’incidente in A21

La 51enne piacentina, coinvolta lo scorso 4 luglio nel terribile scontro tra un tir e due auto, è purtroppo deceduta dopo quasi nove mesi di sofferenza.

(red.) Non ce l’ha fatta Roberta Mocellin, la 51enne piacentina coinvolta nel terribile incidente che si era verificato il 4 luglio scorso sull’autostrada A21, tra Brescia e Manerbio.

Un tir, che trasportava una decina di bobine di alluminio di mezza tonnellata ciascuna, aveva tamponato l’auto della donna, la quale era rimasta incastrata nell’abitacolo. Estratta dalle lamiere, era stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Brescia. Nove mesi dopo, il 29 marzo, purtroppo è morta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.