Quantcast

Visano, mazzate e tentato furto al bancomat

Domenica notte i ladri hanno colpito lo sportello della Bcc Agrobresciano in via Kennedy. Ma hanno svegliato l'intero vicinato e sono scappati a mani vuote.

(red.) Nella notte tra domenica 19 e lunedì 20 marzo una banda di malviventi è entrata in azione a Visano, nel bresciano, tentando di rubare da uno sportello bancomat. E’ successo intorno alle 3,30 quando i ladri, sembra 3 o 4, hanno raggiunto il punto di prelievo della Bcc Agrobresciano incastonato in un complesso residenziale in via Kennedy. Niente esplosivo, congegni particolari o corde, ma solo colpi di mazza contro lo sportello. Il rumore ha svegliato i residenti che si sono affacciati dalla finestra per notare quanto stava accadendo.

E qualcuno di loro ha allertato i carabinieri. Una donna che era appena rientrata da un turno di lavoro si è vista addirittura davanti i malviventi nel momento in cui li ha illuminati con i fari dell’auto. E gli stessi ladri hanno intimato alla residente di andarsene. Fallito il colpo, la banda è poi scappata a bordo di un’auto, sembra in direzione di Isorella. La dinamica è molto simile al tentativo di furto commesso sabato notte al bancomat dell’Ubi Banco di Brescia di Remedello. E infatti anche in quel caso, nonostante fosse stata infranta una vetrata, i ladri erano dovuti scappare a mani vuote.

La sensazione emersa dopo il tentato colpo di domenica notte è che ci si trovi davanti a malviventi inesperti. Rubare a uno sportello di prelievo alla fine del weekend quando centinaia di persone hanno già incassato e usando una mazza per poi svegliare tutto il vicinato non è stata una scelta azzeccata. Ora i carabinieri di Isorella stanno valutando le immagini acquisite dalla telecamera che punta sul bancomat e incroceranno quelle presenti lungo i paesi vicini per poter ricostruire la fuga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.