Quantcast

Moniga, imprenditore si toglie la vita

Un artigiano 52enne è stato trovato morto nella sua attività lunedì notte. Inutili i soccorsi. Nel pomeriggio era stato al bar. Carabinieri indagano su cause.

Più informazioni su

(red.) Disgrazia a Moniga del Garda, nel bresciano. Nella notte di lunedì 20 marzo un uomo di 52 anni, imprenditore, è stato trovato senza vita nella propria azienda. Non c’è dubbio che si sia trattato di un suicidio, visto che al suo fianco sarebbe stato trovato il fucile con cui si sarebbe sparato. E pensare che nel pomeriggio era stato visto al bar in compagnia di alcuni amici.

Sposato e padre di due figli, l’uomo era molto noto in paese che ora si stringe intorno alla famiglia. Il rinvenimento è avvenuto poco prima dell’1 quando sul posto sono anche state allertate due automediche e un’ambulanza. Presenti anche i carabinieri di Salò. Ma è stato tutto inutile perché il datore di lavoro era già deceduto. I militari hanno avviato le indagini per capire cosa abbia spinto a quel gesto estremo. Forse problemi di lavoro o familiari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.