Incendio Bovegno, in cenere un ettaro di bosco

Provvidenziale l'intervento dei vigili del fuoco, mezzi antincendio e carabinieri forestali per domare le fiamme divampate prima dell'alba di martedì 14.

Più informazioni su

(red.) E’ di poco meno di un ettaro bruciato, tra alberi di pini e faggi, il danno compiuto dall’incendio che si è sviluppato prima dell’alba di martedì 14 marzo sui monti sopra Bovegno, nel bresciano. Le fiamme, le cui cause sono ancora da accertare, erano divampate intorno alle 4 tra i boschi della frazione di Savenone di Sopra, in alta Valtrompia.

I primi a muoversi sono stati i carabinieri forestali con i mezzi antincendio di Bovegno, poi sono stati allertati anche i vigili del fuoco di Gardone che hanno raggiunto il posto a bordo di un’autobotte e di un pick-up. L’intervento di questi ultimi è stato decisivo per evitare che il rogo si estendesse a porzioni più ampie di terreno. Le operazioni di spegnimento e bonifica si sono concluse a metà mattina, intorno alle 10.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.