Palazzolo, baby gang ruba negli spogliatoi

Giovedì sera tre ragazzini hanno portato via portafogli e cellulari dagli armadietti di una squadra che si stava allenando sul campo. Banda poi fermata.

Più informazioni su

(red.) Mentre i giocatori della Soredi si allenavano sul campo a cinque, una gang formata da tre giovanissimi ha pensato di raggiungere gli spogliatoi per rubare gli effetti personali degli atleti. E’ successo giovedì sera 9 marzo all’oratorio di San Sebastiano di Mura, a Palazzolo, nel bresciano. Tre ragazzi, tutti tra i 16 e i 17 anni, hanno sfruttato il fatto che i giocatori fossero impegnati sul campo, per poter entrare negli spogliatoi senza farsi vedere. Così hanno raggiunto i borsoni e gli armadietti portando via portafogli e cellulari.

Poi, nel momento in cui hanno verificato che le finestre da dove poter uscire erano troppo alte per la loro portata, hanno rischiato uscendo dal centro sportivo attraverso la porta principale. Ma qualche giocatore che era nei pressi li ha scoperti e iniziato a seguirli. Quando è stato verificato che la banda aveva appena rubato gli atleti, sono stati allertati i carabinieri.

Un 16enne è stato subito fermato e portato in caserma dove ha consegnato un cellulare e un portafogli. Poi stessa sorte per un 17enne. Infine, il terzo componente si è presentato di sua spontanea volontà indicando ai militari dove aveva portato la refurtiva. Cioé gettata nel fiume Rosta. Si parla di bancomat, carte di credito e documenti di identità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.