Quantcast

Brescia, arrestato rapinatore di parafarmacia

Un 50enne pregiudicato è stato fermato dalla polizia dopo un lavoro di indagine con la banca dati. Indiziato del raid di gennaio alla Bocchio di via Bassi.

(red.) Gli agenti della Polizia di Stato della questura di Brescia hanno identificato e arrestato un uomo di 50 anni, G. C. le iniziali, pregiudicato, indiziato per una rapina commessa il 13 gennaio ai danni della parfarmacia “Bocchio” in via Agostino Bassi a Brescia. L’uomo, entrato con il volto coperto da una sciarpa e armato di coltello, aveva minacciato le dipendenti del negozio e si era fatto consegnare alcune centinaia di euro, pari all’incasso di quel momento.

Poi era fuggito facendo perdere le proprie tracce. La Squadra Mobile di via Botticelli ha avviato le indagini analizzando le immagini riprese dalle telecamere di video sorveglianza e raccogliendo le testimonianze fornite dalle impiegate. A quel punto gli inquirenti hanno inserito tutto il materiale nel “sotto sistema anagrafico”, una speciale banca dati a loro disposizione dove si trovano le foto segnaletiche dei pregiudicati, caratteristiche fisiche ed eventuali segni distintivi.

Il risultato ha prodotto quindici profili fotografici. Poi sono stati esaminati i tabulati telefonici scoprendo che uno di loro era collegato alla farmacia quel giorno. Per l’uomo sono così scattate le manette e la custodia cautelare in carcere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.