Evade tre volte per la Juve, 20 mesi di carcere

Un 54enne di Breno era finito dietro le sbarre dopo essere stato sorpreso a guardare Juve-Inter al bar, nonostante i domiciliari. Altre due partite così.

Più informazioni su

(red.) Juventus-Inter vista al bar sotto casa, nonostante fosse agli arresti domiciliari, è stata solo l’ultima partita che lo ha portato a finire in carcere a Brescia. La persona in questione è un uomo di 54 anni di Breno che era stato costretto alla detenzione tra le mura di casa dopo una condanna per tentata rapina. Ma nelle settimane precedenti al 18 febbraio era stato sorpreso nel bar sotto l’abitazione mentre assisteva al match tra la sua squadra del cuore, la Juventus, e l’Inter.

A distanza di pochi giorni, però, è stato verificato come il 54enne avesse visto altre due partite nello stesso locale e sempre in regime di domiciliari. Quindi, in carcere gli è arrivato il conto finale della detenzione. In tutto, 5 mesi e venti giorni. Ma il suo legale chiederà di alleggerire la pena.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.