Ghedi, malato mentale contro clienti del market

Un uomo ha iniziato a urlare, poi ha colpito gli avventori del supermercato e sputato. Affetto da problemi psichici, è stato portato all'ospedale di Leno.

Più informazioni su

(red.) Si sono vissuti attimi di tensione nei giorni precedenti al 9 febbraio nel parcheggio del supermercato Lidl a Ghedi, nel bresciano. Un uomo di 36 anni, intorno alle 8, ha iniziato a gridare esprimendo frasi senza senso. Poi la sua attenzione si è rivolta ai clienti dell’attività commerciale che con i carrelli stavano raggiungendo le auto nell’area di sosta. Il 36enne ha cominciato a spingere qualche avventore e a lanciare sputi, fino persino a colpire un bambino in bicicletta.

A quel punto chi era sul posto ha allertato la polizia locale di Leno. Gli agenti hanno compreso subito che si trattava di un uomo affetto da problemi psichici, quindi hanno chiesto l’intervento anche del personale specializzato. L’uomo è stato bloccato, non senza fatica, poi condotto nel reparto di Psichiatria dell’ospedale di Leno su disposizione del sindaco Lorenzo Borzi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.