Brescia, finanziere becca ladro d‘auto in azione

Un bresciano è stato colto da un agente in borghese mentre rubava un cellulare da una vettura a Lamarmora. Stava scontando i domiciliari. Condannato.

Più informazioni su

(red.) Alla fine di gennaio un agente in borghese della Guardia di Finanza di Brescia è dovuto intervenire per fermare un uomo che aveva appena rubato da un’auto. L’episodio si è verificato il 23 quando un malvivente si è avvicinato a una vettura vicino al parcheggio di via Lamarmora, a Brescia. Con un arnese ha rotto il lunotto posteriore e depredato un cellulare che c’era all’interno.

Ma nel momento in cui ha cercato di allontanarsi per non destare sospetti, è stato beccato dal finanziere che passava in quel momento a piedi sul posto. Così lo ha bloccato e chiamato i colleghi. Il ladro, un 49enne bresciano, è stato condotto in caserma per essere identificato. Tra l’altro stava già scontando i domiciliari per una condanna precedente. All’accusa di evasione, quindi, si è aggiunta quella di furto aggravato. Il cellulare è stato restituito al proprietario, mentre il 49enne è stato condannato a un anno di carcere e al pagamento di 200 euro di multa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.