Leno, rifiuti speciali in garage, un denunciato

Un 56enne marocchino è stato fermato dalla polizia locale. Già beccato a sversare in una roggia, nel suo box aveva scarti da mandare in nord Africa.

Più informazioni su

(red.) La polizia locale di Leno, nel bresciano, ha denunciato un 56enne marocchino che aveva trasformato un garage in un deposito di rifiuti speciali destinati in nord Africa. L’uomo era già finito nel mirino delle forze dell’ordine nei giorni precedenti all’operazione, dopo che era stato beccato a smaltire in una roggia alcuni pezzi di scarto provenienti da officine di Manerbio e Poncarale.

Durante alcuni controlli, gli agenti della municipale si sono imbattuti nel box di via Michelangelo di proprietà dell’uomo e scoprendo altro materiale di rifiuto speciale. Così hanno accertato che il nordafricano, che ha ammesso la responsabilità, si occupava illegalmente di raccolta dei rifiuti. Una situazione che ha coinvolto anche altre aziende in zona, rivolgendosi a privati non riconosciuti per non pagare i costi di smaltimento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.