Aggressione Ghedi, trasmissione tlc non funziona

Dopo l'ultimo fatto di cronaca, il sindaco Borzi spinge sulla rivisitazione del sistema di telecamere. Il capo procuratore Buonanno: "No giustizia fai da te".

Più informazioni su

(red.) L’aggressione dopo la tentata rapina in villa di lunedì sera 23 gennaio a Ghedi, nel bresciano, che ha ferito il padrone di casa e ridotto in coma il figlio Francesco Scalvini, ha sollevato una questione. Infatti, in paese non solo in alcuni punti non ci sono le telecamere di video sorveglianza, ma in più non funziona la trasmissione dei dati. In pratica, se in via Petrarca, teatro della brutale violenza, ci fossero state le telecamere per inquadrare la targa della Bmw chiara ricercata con i tre malviventi, comunque non si sarebbe potuto fare nulla.

Proprio perché il sistema di trasmissione non è funzionante. E l’ultimo episodio di cronaca ha indotto il sindaco Lorenzo Borzi a spingere sulla completa rivisitazione del sistema di video sorveglianza. Si tratta di un progetto, già definito e del valore di 100 mila euro, per piazzare diverse attrezzature di controllo ai varchi del paese. Oltre a sistemare quelle già presenti, ma guaste.

Sulla vicenda di cronaca è intervenuto anche il capo procuratore di Brescia Tommaso Buonanno interpellato dal Giornale di Brescia. A proposito della strumentazione, “noi facciamo repressione, non prevenzione. Non ha senso avere le telecamere se poi non si fa manutenzione”. Invita anche i bresciani a non adottare la “giustizia fai da te perché le forze dell’ordine ci sono”. Il riferimento è chiaro a quanto successo a Ghedi. “Gli Scalvini avrebbero dovuto chiamare i carabinieri, che tra l’altro erano nei paraggi per un altro intervento, piuttosto di fermare da soli i malviventi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.