Arresti per furti a donne in auto, anche a Brescia

Due pregiudicati si avvicinavano alle vittime intente a salire sulle vetture, poi le derubavano. Episodi tutti nel fiorentino, ma anche a Castel Mella.

Più informazioni su

(red.) Due uomini, pregiudicati e senza fissa dimora, sono stati arrestati dai carabinieri fiorentini di Signa per diversi furti commessi tra novembre e dicembre ai danni di alcune donne in auto. Le vittime sono state colpite, oltre a Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Signa, anche a Castel Mella, nel bresciano.

La tecnica dei criminali era sempre la stessa: avvicinavano le donne intente ad entrare in auto, poi le spingevano all’interno e rubavano le borse. L’indagine era partita dopo un episodio del genere, con vittima una turista francese a Sesto Fiorentino. Era stata avvicinata da due dei tre indagati e poi derubata. E nel caso in cui le loro vittime si fossero opposte, sarebbe scattata la violenza.

Tanto che, sempre a Firenze, una donna venne investita in auto dai due criminali mentre si era posta davanti cercando di fermarli. L’escalation di criminalità è poi finita nelle aule giudiziarie, con il giudice che ha disposto diverse perquisizioni. Così erano stati sequestrati cellulari e libretti di assegni rubati. I due malviventi sono stati condotti nelle carceri di Prato e Modena, mentre la terza persona è stata denunciata a piede libero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.