Ome, fermato studente spacciatore al Cfp

Sorpreso dai carabinieri in classe con 20 grammi di marijuana. Fermati e rilasciati tre ragazzi suoi clienti. Indagine partita dopo segnalazione da scuola.

Più informazioni su

(red.) Lunedì pomeriggio 16 gennaio i carabinieri di Passirano, in borghese, hanno disposto un’indagine all’interno del centro di formazione professionale Aib di Ome, nel bresciano. A spingere i militari a presentarsi sul posto, in piazza Aldo Moro, dopo la collaborazione con la direzione scolastica, è stata una segnalazione proveniente la mattina dallo stesso istituto. In particolare, si parlava di un presunto caso di spaccio di droga.

Così le forze dell’ordine hanno svolto un sopralluogo e sorpreso uno studente 17enne di Iseo. Addosso aveva poco meno di 20 grammi di marijuana che cedeva ai propri compagni di scuola tra i banchi. Il giovane pusher è stato denunciato al tribunale dei minori per spaccio di sostanze stupefacenti e sono stati fermati altri tre studenti, poi affidati ai genitori, perché avevano alcune dosi appena prese dall’amico.

I carabinieri pensano che la quantità di droga sia arrivata da un’altra fonte, poi giunta al 17enne per distribuirla in classe. Così le indagini dei militari stanno puntando i riflettori sui fornitori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.