Quantcast

Sonico, incendio manda in cenere la Cotonella

Le fiamme sono divampate mercoledì sera e sono state spente solo a notte fonda dopo un lungo lavoro. Danni molto ingenti, cause ancora da accertare.

Più informazioni su

(red.) Un vasto incendio divampato nel tardo pomeriggio di mercoledì 30 novembre ha mandato in fumo la “Cotonella” di via Edison a Sonico, nel bresciano. Le fiamme e una colonna di fumo nero si sono levate dopo le 19 quando l’azienda di produzione di biancheria intima e filati di cotone era chiusa. All’interno ci sono gli uffici e il magazzino.

Sono stati alcuni residenti del quartiere e clienti di un vicino centro commerciale a lanciare l’allarme al 112. Sul posto è arrivato un imponente schieramento tra mezzi dei vigili del fuoco, carabinieri e della Protezione civile. Il lavoro di spegnimento dell’incendio è andato avanti per diverse ore, fino quasi all’alba di giovedì. Le cause sono ancora da accertare da parte delle forze dell’ordine, ma il dato certo è che i danni sono ingentissimi.

Tanto che il tetto da 1.000 metri quadrati è stato bruciato, così come in cenere è finito il magazzino carico di scorte di prodotti. Nel momento in cui sarà conclusa la bonifica da parte degli addetti antincendio, si potranno definire meglio i danni e capire cosa abbia provocato uno degli incendi più vasti sulla zona. Per fortuna nessuno è rimasto ferito o intossicato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.