Frana Corteno, strada riaperta a mezzo servizio

Esito positivo dopo sopralluogo dei tecnici Anas. Si può tornare a circolare, anche se con il senso unico alternato sul tratto dove sono cadute le pietre.

Più informazioni su

(red.) La strada statale 39 dell’Aprica ha riaperto, anche se a mezzo servizio, dopo la frana avvenuta mercoledì sera 9 novembre a Corteno Golgi, nel bresciano. Giovedì mattina, infatti, i tecnici hanno svolto un sopralluogo sul posto dopo l’interdizione per tutta la notte del tratto di carreggiata.

“Dopo il piccolo smottamento della notte scorsa al km 18,900 della SS 39 (bivio Campagnola in territorio comunale di Corteno Golgi) – si legge in una nota dell’Anas, gestore della strada – la viabilità ordinaria lungo l’importante arteria di collegamento tra Valtellina e Valcamonica è stata riaperta.

Salvo un provvisorio senso unico alternato nel punto interessato al problema. Lo hanno consentito i geologi dopo il loro sopralluogo”. I pezzi di roccia caduti nella notte, per fortuna, non hanno provocato feriti tra gli automobilisti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.