Quantcast

Roncadelle, negoziante ruba corrente al comune

Al commerciante era stata tagliata l'utenza perché non pagava bolletta. Così si è allacciato a una centralina del municipio, ma è stato scoperto. Arrestato.

Più informazioni su

(red.) A Roncadelle, nel bresciano, un commerciante italiano di 60 anni è stato arrestato dai carabinieri per aver “rubato” energia elettrica al comune. L’uomo, titolare di un’attività, si era visto tagliare l’utenza perché non pagava la bolletta. Ma per continuare nel lavoro aveva bisogno della corrente e così si è ingegnato, facendosi scoprire. Si è allacciato a una centralina elettrica comunale potendo ancora svolgere l’attività.

Peccato che qualcuno si sia accorto e sia rimasto insospettito dalla quantità di kilowatt caricati. Così la segnalazione ha raggiunto le forze dell’ordine. Dopo aver ricostruito i fatti e percorso il tragitto dal cavo al negozio, per il commerciante sono scattate le manette. Ancora non è chiaro quanta energia abbia depredato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.