Remedello e Isorella nel mirino per droga

I carabinieri hanno controllato a sorpresa, ma con esito negativo, la scuola "Bonsignori". In manette un 25enne marocchino beccato a spacciare nel parcheggio.

Più informazioni su

(red.) I carabinieri di Isorella, sotto la compagnia di Desenzano del Garda, hanno compiuto una serie di controlli antidroga nel paese bresciano nei giorni precedenti al 24 ottobre. Uno di questi è stato realizzato all’interno della scuola “Bonsignori” di Remedello per verificare l’eventuale presenza di droghe tra i banchi. Così i militari e il nucleo cinofilo di Orio al Serio hanno esaminato aule e servizi igienici senza trovare nulla. Quindi, esito negativo. Al contrario, a Isorella è finito in manette un 25enne marocchino sorpreso in un parcheggio a cedere una dose di cocaina a un coetaneo di Calvisano.
L’area di sosta veniva tenuta sotto controllo da parte dei militari proprio perché sapevano che quello era un teatro di spaccio. E per il giovane sono scattate le manette, oltre al processo per direttissima in cui è stato condannato a sei mesi di reclusione. L’acquirente, invece, è stato denunciato perché la dose avuta era troppa rispetto a quella consentita per uso personale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.