Collebeato, boccone al veleno uccide un cane

Costellate le strade verso il santuario di Santo Stefano, il monte Peso e alla Stella. Un esemplare è deceduto dopo l'agonia, un altro è in gravi condizioni.

Più informazioni su

(red.) A Collebeato, nel bresciano, sono stati segnalati nuovi episodi di esche avvelenate, in un certo caso anche mortali. La zona costellata di bocconi di carne avariata e alterata da parte di gente senza scrupoli è quella lungo la strada che conduce al santuario di Santo Stefano, ma anche verso il monte Peso e alla Stella. Sono tutte aree dove i proprietari degli animali a quattro zampe svolgono passeggiate per far sgambettare i propri cani.
Ma spesso accade che questi ultimi vengano attirati dalle esche al veleno. La segnalazione per prestare attenzione è arrivata sui social network, ma la cronaca nera si è già tristemente arricchita. Martedì mattina 11 ottobre, dopo una notte di dolori, è morto un cane, mentre un altro, un cocker, è in gravi condizioni. E’ ancora da chiarire se a provocare le convulsioni sia stato un prodotto contro le lumache o uno contro gli acari e con i quali sono stati imbevuti i bocconi adulterati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.