Quinzano, Tornado scopre piante di marijuana

70 piantagioni da 220 chili a due passi da casa. Così i carabinieri, dopo la segnalazione dall'alto. sono intervenuti. C'erano anche laboratori di produzione.

(red.) I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Verolanuova hanno messo a segno due arresti per droga a Quinzano, nel bresciano, nei giorni precedenti al 4 ottobre. Gli appostamenti da parte delle forze dell’ordine andavano avanti da tempo per il sospetto che i due fermati, V. A. di 38 anni, commesso e la convivente F. I. di 31, casalinga, coltivassero sostanze stupefacenti. La scoperta è arrivata dall’alto, durante un’esercitazione di addestramento da parte del 6° Stormo dell’Aeronautica militare di Ghedi. Dalla vista dei Tornado era ben visibile un appezzamento di terreno coltivato di marijuana e a due passi dall’abitazione della coppia.
Così i carabinieri, dopo la segnalazione, sono potuti entrare in azione sradicando 70 piante del peso totale di 220 chili. Tra l’altro, l’area coltivata era stata recintata. I militari hanno poi perquisito anche la casa della coppia trovando 270 grammi di hashish, 93 di marijuana e due laboratori, ricavati nel solaio, per far essiccare la droga e poterla confezionare. C’erano lampade alogene, una cappa di aspirazione con i filtri, sacchi di fertilizzante e bilance elettroniche di precisione. Tutto il materiale è stato sequestrato, comprese tredici piante da essiccare e materiale per svolgere l’attività illecita. I due coltivatori e spacciatori lunedì sono stati giudicati per direttissima al tribunale di Brescia che ha convalidato gli arresti e disposto il carcere per entrambi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.