Quantcast

Lonato, tennista salvato da defibrillatore

Uno sportivo di 75 anni era impegnato martedì in una partita e ha accusato un malore. Il suo avversario e altri medici lo hanno aiutato nei soccorsi.

Più informazioni su

(red.) Il suo avversario con nozioni di pronto soccorso e la presenza di un defibrillatore nel centro sportivo La Fornasetta sono stati determinanti per salvare la vita a un 75enne a Lonato del Garda, nel bresciano. L’uomo, martedì pomeriggio 30 agosto, era impegnato in una partita di tennis al campo di Castel Venzago e a un certo punto si è accasciato a terra per un malore. Il contendente con cui stava giocando si è subito avvicinato e ha compreso quanto era successo all’anziano sportivo.
Così gli ha praticato il massaggio cardiaco nell’attesa che altri giocatori, tutti medici e un anestesista, recuperassero il defibrillatore presente nella struttura. Poi lo hanno usato sul 75enne che si è ripreso. Sul posto è arrivata anche l’ambulanza seguita dall’automedica per sincerarsi delle condizioni dell’anziano e lo hanno trasportato per accertamenti al pronto soccorso dell’ospedale di Desenzano. Le sue condizioni sono al vaglio dei sanitari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.