Quantcast

Maltempo, conta dei danni. Vigneti danneggiati

La grandine di mercoledì notte ha imbiancato Cellatica rovinando diverse colture. Disagi segnalati in tutta la provincia, tra alberi caduti e allagamenti.

Più informazioni su

(red.) In tutta la provincia di Brescia si stanno contando i danni dopo il forte maltempo, più di un temporale estivo, che si è abbattuto mercoledì sera 27 luglio. Tra le 22 e le 23 sono stati colpiti soprattutto l’hinterland, la città e alcune zone della Franciacorta dove la grandine ha imperversato, seguita subito dopo dalla pioggia. In generale, sono state numerose le richieste di intervento ai vigili del fuoco per svuotare cantine allagate e rimuovere alberi caduti o pericolanti e rami spinti sulle strade dal forte vento. Il temporale ha creato un paesaggio quasi invernale a Cellatica dove alcuni centimetri di chicchi hanno imbiancato le strade.
Aldilà della suggestione, si segnalano numerosi danni, ancora da quantificare con certezza, sui vigneti e le coltivazioni. Per una parte, quella confinante proprio con Cellatica, è stata colpita anche Gussago, ma qui i disagi sono stati minori e legati al vento e alla pioggia. A Brescia città è caduto un albero nel parco di via del Brasile a causa del forte vento che ha anche fatto crollare una parte della facciata di una palazzina in via Tosetti. Un fulmine caduto sul monte Maddalena, invece, ha provocato un incendio, poi subito domato. Nel resto della provincia, si segnalano un albero sradicato a San Zeno Naviglio e a Montichiari è caduta la vetrata di un palazzo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.