Quantcast

Bresciano aggredito a Capo Verde

Andrea Stefanina, 64 anni, è rimasto ferito a un braccio dopo che il vetro della sua auto è stato infranto per un colpo. L'uomo opera in diversi settori.

(red.) La notizia le è arrivata nel bel mezzo dell’ultima seduta del consiglio comunale di Brescia, giovedì pomeriggio 28 luglio, dal momento che è vicepresidente della commissione Bilancio. Diletta Scaglia (Pd) ha ricevuto una telefonata che l’avvisava del ferimento del marito Andrea Stefanina, imprenditore 64enne attivo sull’arcipelago di Capo Verde, nell’oceano Atlantico, in Africa. L’uomo ha riportato una ferita a un braccio dopo che il vetro del finestrino della sua auto, con cui stava tornando da solo in albergo dopo cena, si è frantumato.
Non è chiaro se si sia trattato di un colpo di pistola fatto partire da qualcuno, oppure di un sasso lanciato verso la vettura o di un malintenzionato che ha colpito con violenza sul vetro. In ogni caso, subito dopo l’aggressione, Stefanina è stato portato all’ospedale di Espargos e poi all’hotel Criola di sua proprietà. L’imprenditore, infatti, che dal 1996 fa la spola tra Brescia e Capo Verde, è attivo in diversi settori che hanno consentito alle isole africane di rivolgersi al benessere con numerosi posti di lavoro. Il bresciano, infatti, opera nel campo turistico, immobiliare, industriale e agroalimentare.
L’uomo si trovava a Santa Maria di Sal quando è stato aggredito, ma non si hanno notizie di chi lo ha colpito, così la polizia locale ha avviato le indagini per ricostruire l’episodio nei dettagli. Potrebbe essersi trattato di un ex dipendente licenziato, oppure di un balordo che in quei momenti era sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti. Per fortuna Stefanina non ha riportato gravi conseguenze, ma si è detto spaventato per quanto gli era capitato e in una zona dove era ben voluto e conosciuto da tutti. L’imprenditore ripartirà verso Brescia sabato notte 30 luglio per abbracciare la moglie e raccontare quanto gli è successo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.